Fai Login o Registrati per scaricare i media e creare liste
Copertina
Suggerisci modifica o segnala un errore

La violenza inapparente nella letteratura francese dell'extrême contemporain

OpenEdition,

DESCRIZIONE

La violenza “inapparente” dimostra con ostinazione la sua natura inafferrabile e infinita, poiché nasce, inconsapevole, nella scrittura, nella materia viva e immateriale, che rende un testo scritto un oggetto artistico solido, capace di comprendere e riflettere la sensibilità umana nelle diverse stagioni dell’umanità. La letteratura, in questa parentesi di tempo, non si dimostra né innocente né angelica: sembra, invece, capace di riconoscere, attraverso la sua struttura porosa e permeabile, una situazione del romanzo e della sua capacità di rivelare, con la scrittura, la parte in ombra del mondo e le ombre del mondo. Il volume affronta questo tema nella narrativa francese odierna e propone una lettura originale di autori appartenenti ad un canone letterario contemporaneo, che va da Annie Ernaux a Michel Houellebecq, da Philippe Djian a Christine Angot.

DETTAGLI

LINGUA : italiano
LICENZA : Licenza sconosciuta
ARGOMENTI : # in Letteratura / Letteratura: storia e critica / Letteratura, storia e critica: studi generali
TAG : tag: écriture , critique littéraire , lecture , poésie contemporaine , lettre , writing , literary criticism , scittura , Critica letteraria , LITERARY THEORY & CRITICISM
LIVELLO SCOLASTICO: Università
FONTE : Publisher: Quodlibet
EISBN:9788822909817; ISBN:9788874628582